top of page

LEMON MERINGUE PIE

Ci sono alcuni dolci che hanno un effetto WOW assicurato. E farli non è per niente complicato o macchinoso, basta avere la ricetta giusta, la nostra, e dei prodotti di qualità.

La scennografica LEMON MERINGUE PIE è pronta per essere servita!

La sua particolarità? Una nuvola di meringa caramellata con il cannello sovrasterà la sommità della torta, e con la crema fatta di succo di limone, creerà nel vostro palato un'esplosione di gusto.

La potrete fare la sera prima per gustarla il giorno dopo. Non durerà molto, ma conservata in frigo la potrete tenere fino a due giorni e qualcosina di più.

Vediamo come prepararla


INGREDIENTI

Per la base

225 g di farina 2 cucchiai di zucchero semolato ½ cucchiaino di sale 120 g di burro di altissima qualità, freddo e grattugiato 1 tuorlo d'uovo 2 cucchiai di acqua fredda


Per la crema

Scorza di 3 limoni Succo di 6 limoni (circa 200 ml) 50 ml di acqua 25 g di amido di mais 175 g di zucchero semolato 3 tuorli d'uovo 25 g di burro


Per la meringa

4 albumi d'uovo 275 g di zucchero semolato 2 cucchiaini di amido di mais


PREPARAZIONE

Se disponete di una planetaria, inserite tutti gli ingredienti della base insieme. Montate la frusta a foglia o "K", e otterrete in pochi minuti una palla soda e liscia. A mano la otterrete ugualmente ma ricordatevi di lavorare il tutto molto velocemente senza scaldare l'impasto: unite farina, zucchero, sale e burro in una boule e con la punta delle dita lavorate fino ad ottenere delle briciole. Successivamente unite il tuorlo e l'acqua.

Appiattite la vostra palla, e ponetela in frigo almeno un'ora, dopodiché stendetela in una teglia da 20-22 cm al massimo e rimettetela in frigo un'altra ora. Tutti i tempi di raffreddamento possono essere dimezzati se usate il freezer.

Accendete il fuoco a 180 gradi, e ponete il tutto in cottura alla cieca per 20 minuti: dovrete quindi con i rebbi di una forchetta bucherellare il fondo della vostra torta, porci sopra un foglio di carta forno e ricoprire il tutto con fagioli secchi o sfere di ceramica apposite.

Passato il tempo, togliete la carta forno e il "peso artificiale", e riponete in forno per altri 5 minuti fino a doratura, non eccessiva.

Nel frattempo, mettete il ​​succo di limone, la scorza, l'acqua e l'amido di mais in una casseruola e con una frusta lavorate fino ad ottenere un impasto liscio. Incorporate bene lo zucchero e i tuorli e, a fuoco basso cuocete sul fornello, mescolando fino a quando il composto sarà ben caldo. Aggiungete il burro e portatelo ad ebollizione, mescolando continuamente fino a quando la consistenza sarà densa. Versate questa delizia al limone sulla base della torta, lasciatela raffreddare completamente.

Infine, preparate la meringa. Montate a neve gli albumi, aggiungendo un po' alla volta lo zucchero e la maizena. Sarà pronta quando manterrà la sua forma e diventerà lucida (circa 15 minuti).

Versate la meringa sopra la torta. Bruciate con un cannello le cime e poi cuocete per 10 minuti a 180° fino a quando la meringa sarà dorata.

Toglietela dal forno, fatela raffreddare e poi, se vorrete, ponetela in frigo qualche ora, perché è molto buona fredda.


È una torta deliziosa, noi SFORNATI ne andiamo matti, e a casa nostra gli amici la apprezzano sempre tantissimo.



241 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
Post: Blog2_Post
bottom of page