top of page

CROISSANTS AL VOLO SENZA BURRO

Aggiornamento: 10 giu 2020

Ieri mattina Ale si è alzato con il forte desiderio di scendere in strada per entrare nella prima pasticceria aperta. Aveva voglia di sentire il dolce frantumarsi delle sfoglie di un croissant sotto la pressione dei suoi denti.

Ma, ahimè, in questo periodo di isolamento e distanziamento forzato, questa cosa non era fattibile. O meglio....il desiderio avrebbe potuto essere avverato producendoli lui stesso, sperimentando una ricetta che in un paio d'ore gli avrebbe permesso di fare finalmente colazione!

Ed ecco quindi la ricetta dei CROISSANTS 8 STRATI AL VOLO E SENZA BURRO (si perchè, siamo chiusi in casa, e la variante LIGHT è necessaria).


Ingredienti


Per l'impasto

600 gr farina 00 7 gr lievito di birra secco 1 uovo intero 200 ml acqua tiepida 200 ml latte tiepido (parzialmente scremato è meno grasso) 1/2 cucchiaino sale 70 gr zucchero semolato 25 ml olio semi di mais

Per la sfogliatura

50 gr di zucchero a velo

130 ml olio semi di mais


Il procedimento è davvero molto semplice e veloce. Dimenticatevi le sfogliature ETERNE dei classici croissants alla francese: noi la Costa Azzurra la amiamo e frequentiamo spessisimo dato che l'abbiamo a pochi chilometri da casa, ma siamo italiani: vogliamo tutto e subito :-)


Procedimento


Come prima cosa occorre fare una sorta di "lievitino": in una capiente terrina, all'acqua e al latte unite 10 gr di zucchero e il lievito secco. Mescolate brevemente e lasciate riposare il composto per non più di 20 minuti. Trascorso il tempo indicato, unite tutto l'olio e, iniziando a mescolare con una mano, l'uovo e dopo qualche istante il restante zucchero e il mezzo cucchiaino di sale.

A questo punto cominciate ad aggiungere a piccole dosi tutta la farina, possibilmente setacciata. Quando il composto avrà assunto una consistenza abbastanza solida, trasferitelo su una spianatoia leggermente infarinata affinché l'impasto possa essere energicamente lavorato per almeno 15 minuti.


Il composto sarà pronto quando l'affondo di un dito lascerà la sua traccia indelebile su di esso :-)


Ovviamente se possedete una planetaria munita di gancio potrete effettuare tutta la lavorazione all'interno della sua ciotola. Cosigliamo però di effettuare gli ultimissimi passaggi sulla spianatoia per verificare che lo stato finale dell'impasto sia quello sopra indicato.


Prendete a questo punto un contenitore capiente, ungetelo leggermente di olio e riponetevi l'impasto al quale avrete dato la classica forma di palla. Coprite con un canovaccio di cotone pulito, o con della pellicola trasparente. Ponete il tutto lontano da fonti di luce ad una temperatura compresa tra i 20-25 gradi (va bene in questo caso accendere la luce del forno e riporre l'impasto al suo interno: ATTENZIONE forno spento e solo la luce accesa!!!)


Lasciate riposare un'ora mezza/due o fino al raddoppio del volume.


A questo è tutto ancora più veloce e semplice.

Prendete l'impasto, rovesciatelo delicatamente sulla solita spianatoia leggermente infarinata e lavoratelo per qualche istante.

Con l'aiuto di una bilancia dividete il tutto in 8 panetti da circa 130 gr.

Gli 8 panetti saranno le vostre sfoglie che comporranno il croissant.


Prendete un panetto ed iniziate a stenderlo circolarmente fintanto che lo spessore diventi di circa un millimetro. Aiutandovi con un pennello, oliate leggermente e cospargete con circa 5 gr di zucchero a velo, distribuito a pioggia, magari usando un colino da tè a maglie stettissime. Prendete il secondo panetto e proseguite come per il primo. Fate così fintanto che non appoggerete l'ottavo in cima (che non andrà oliato e cosparso di zucchero)

A questo punto con un mattarello allargate la pasta fino ad avere un cerchio di diametro di 30-35 cm.


Dividete questo cerchio in spicchi trinagolari identici. Ad Ale ne sono venuti 16.

Da ogni singolo triangolo formate il vostro croissant arrotolando la pasta su se stessa partendo dalla base verso il vertice.


TRUCCHETTO: se volete dare più forza alla pasta del croissant e renderlo visivamente più bello, mentre lo arrotolate dovete tenere ben fermo il vertice del triangolo e ad ogni giro che darete all'impasto tiratelo leggermente verso l'esterno per poi continuare con una altro giro, fino al temine dell'operazione..


Una volta create le vostre meraviglie prendete una teglia, poneteci un foglio di carta forno e adagiateli, possibilmente distanziati su di essa. Lì dovranno riposare un ora circa.


Passato il tempo, con un penello e MOLTO delicatamente, spennellateli con un tuorlo d'uovo unito a del latte temepratura ambiente.


Infornate a forno ben caldo per 25/30 minuti a 180 gradi forno statico, o 170 se avete il ventilato. I croissants saranno cotti quando la parte superiore sarà imbrunita.


Ponete attenzione allo stato della cottura perché, come si dice in questi casi, ogni forno ha i suoi tempi di cottura.


LO SFIZIO: per rendereli ancora più golosi, una volta spennellalti, subito prima della cottura, sporageteli con una pioggia di zucchero di canna o bianco: si creerà una croccante crosticina leggermente caramellata. Ovviamente nulla vi vieta di farcire con crema di nocciole o marmellata il cuore del vostro croissant, ponendo mezzo cucchiaino di composto sull'impasto quando inizierete a dare loro la forma.


Piaciuta? Mandateci le vostre opinioni e iscrivetevi al nostro canale instagram

Alla prossima SFORNATA.











1.084 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
Post: Blog2_Post
bottom of page