BISCOTTI MALFATTI DOLCI AL CUCCHIAO

Aggiornamento: 3 apr

Finalmente ci si ritrova! Noi felicissimi di tornare da voi, e voi, speriamo, incuriositi dal nostro ritorno (ma a leggere i vostri direct su INSTAGRAM diremmo proprio di sì).

Dove eravamo rimasti? Era passato da poco Natale quando ci siamo visti l'ultima volta, da quel momento è stato necessario per noi un TIME-BREAK dai social e dal blog.

Sono passati quindi un paio di mesi, e la voglia di condividere nuovamente con voi le nostre avventure culinarie sta tornando, anche se a dire il vero non era mai cessata.

Riecco quindi gli SFORNATI che, timidamente e senza particolari presunzioni, si riaffacciano al mondo dei social e del blog!


Chi, se non Ale, poteva dare il via questo nuovo corso di SFORNATI, che tra l'altro compie due anni fra pochi giorni?


Avevamo voglia di un biscotto dalla consistenza morbida e soffice, una specie di piccolo pandolce (che da noi in Liguria si mangia tutto l'anno), ma con una nota un po' più accattivante, perché la vita deve avere sapore in ogni momento, anche quando fai merenda.

Ci siamo inventati quindi i BISCOTTI MALFATTI DOLCI AL CUCCHIAO.

Perché questo nome? Perché la forma non sarà la solita forma perfetta del biscotto perfetto, ma ricorderà, come dicevamo, un piccolo pandolce, e al cucchiaio, perché sarà l'unico utensile da utilizzare per prepararli. A proposito di preparazione: ve lo abbiamo detto che saranno pronti per essere infornati in due minuti? E che sono buoni anche caldi?

Iniziamo!


INGREDIENTI

250 g farina 00

50 g farina avena

100 g zucchero canna

40 g burro

50 g olio mais

80 g uvetta

40 g pinoli

2 uova

1 bustina lievito

1 cucchiaio di estratto vaniglia

2 pizzichi di sale

50 ml rum


PREPARAZIONE

Come prima cosa, togliete il burro dal frigo e immergete l'uvetta nel rum per 30 minuti in una tazza.

Passato questo tempo, prendete una ciotola capiente, setacciate le farine e il lievito al suo interno (anche due volte per ottenere un risultato migliore) dopodiché inserite tutti gli ingredienti in una volta sola tranne l'uvetta, con il relativo rum, e i pinoli.

Con un cucchiaio, iniziate a mescolare il tutto fintano che gli ingredienti non si saranno ben amalgamati: basteranno un paio di minuti. Non preoccupatevi assolutamente se il composto risulterà troppo molle.

Strizzate l'uvetta, prendete i pinoli e aggiungeteli al composto amalgamando dolcemente. Unite anche a filo il rum avanzato, continuate a girare per un minuto.

Voilà, impasto pronto! Non vi resta che prendere una teglia con carta forno e, utilizzando il cucchiaio, depositarne della piccole "montagnette", distanziate fra di loro perché in cottura cresceranno leggermente. Circa mezzo cucchiaio di preparato corrisponde ad un biscotto malfatto.


Cuocete a 180 gradi in forno statico per circa 30 minuti: saranno cotti quando si presenteranno dorati in superficie.

Ottimi anche tiepidi, se volete assaporarne la morbidezza, ancora più golosi il giorno dopo quando il sapore del rum si sarà amalgamato con l'aroma di vaniglia.






139 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti