top of page

ARROSTO DI LONZA DI MAIALE ALLA MADDALENA

La ricetta di questo succulento arrosto di maiale prende il nome della mamma di Ale, Maddalena appunto. Lei è da sempre un'ottima cuoca di quelle ancora vecchio stampo che per intenderci, non pesa nulla e dosa tutto ad occhio. L'arrosto di maiale è stato spesso protagonista dei pranzi domenicali in famiglia, accompagnato da croccanti patate al forno. Questo connubio può rivelarsi un vero asso nella manica da giocarsi quando si ricevono ospiti. Non ci resta che allacciare il grembiule e andare a prepararlo insieme!


INGREDIENTI

1,3 kg Lonza di Maiale

1 carota grossa

1 cipolla bianca

1 gambo di sedano

20 ml olio evo

2 spicchi aglio

2 rametti di rosmarino

1 bicchiere di vino rose

1 bicchiere acqua

1/2 dado vegetale knorr

2 prese generose sale


TEMPI DI COTTURA

Pentola a pressione 1 ora

Pentola tradizionale 1 ora e 1/2


PROCEDIMENTO

La carne potrà risultare più tenera se messa in un contenitore a marinare in frigo per qualche ora, bagnata con un bicchiere di vino bianco.  Per la nostra ricetta abbiamo saltato questo passaggio, ma se si ha tempo è sicura

mente uno step da non sottovalutare.


Per questa ricetta, la cottura prevede la pentola a pressione, nulla vieta però di utilizzare una pentola tradizionale, i tempi di cottura si allungheranno però leggermente.


Adagiare la carne nella pentola a pressione aperta su fiamma media, se si è fatta la marinatura iniziale, sgocciolare la carne dopo il riposo in frigo e procedere con i successivi passaggi della ricetta. Iniziare rosolando la carne in pentola da sola per qualche minuto da ambo i lati, fino a quando non prenderà un po' di colorito. Subito dopo aggiungere abbondante olio evo, gli spicchi d'aglio, la cipolla già tagliata, le carote tagliate a bastoncino, il sedano fatto a pezzetti ed infine i rametti di rosmarino.


Versare il vino della marinatura, se la si è fatta, sulla carne e lasciarlo sfumare a fiamma bassa, nel nostro caso abbiamo aggiunto direttamente un ottimo bicchiere di vino rosè di produzione locale a km0.


Versare poi il brodo vegetale sulla carne, oppure come noi un bicchiere di acqua a temperatura ambiente e aggiungere mezzo dado vegetale. Regolare ora di sale e lasciare cuocere coperto per circa un’ora e mezza in totale, nel caso non si disponga della pentola a pressione o non la si voglia usare.


Con la cottura tradizionale, in caso l'arrosto tendesse ad asciugare troppo, aggiungere al bisogno altra acqua o brodo vegetale.


Utilizzando la pentola a pressione noi abbiamo invece, prima rosolato gli ingredienti per circa 20 minuti a coperchio aperto, poi aggiunto il vino, versato l'acqua, il dado e proseguito la cottura a pressione a coperchio chiuso per altri 20 minuti.


Trascorsi 20 minuti, aprire nuovamente il coperchio e cuocere ancora 20 minuti in mondo tale da far ridurre al meglio il saporito sugo di cottura. L'arrosto di lonza di maiale alla Maddalena, cuocerà in molto meno tempo, un ora in totale.


Prelevare l’arrosto, lasciando il fondo di cottura nella pentola, dopo circa 10/15 minuti tagliare l'arrosto a fette. Se si gradisce aggiungere 2 cucchiai di farina al fondo di cottura e lasciare formare una cremina, rigirandola a fuoco basso per 1-2 minuti.


Noi abbiamo tagliato l'arrosto a fette, impiattato e guarnito semplicemente con il delizioso sugo di cottura e le carote a bastoncino adagiate di lato. Buon appetito!



147 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
Post: Blog2_Post
bottom of page